Albero frondoso in una radura

Earth Day

Ogni 22 aprile si  festeggia la giornata mondiale della Terra, il più importante evento internazionale dedicato all’ecologia e all’ambiente. Indetta per la prima volta nel 1970, oggi l’EarthDay coinvolge 192 paesi in tutto il mondo, facenti parte della stessa organizzazione: l’EarthDay Network (EDN).
L’obiettivo dell’EDN per il 50° anniversario dell’EarthDay (2020), è quello di costruire, entro quella data, una comunità formata da 1 miliardo di persone in tutto il mondo che si siano convertite all’ideale “green”, per costruire insieme un mondo più pulito e sano.

Eco-sensibilizzare

Oggi sentiamo parlare spesso dei problemi legati all’inquinamento, purtroppo però, le nostre azioni non riflettono la consapevolezza della situazione, dimostrazione che, probabilmente, il messaggio promozionale di una vita più eco-friendly non arriva abbastanza forte.
Infatti, quante volte, dopo aver fatto notare a chiunque un comportamento poco ecologico, vi siete sentiti rispondere “non sarà certo per colpa mia che il mondo è inquinato”?

Perciò mi sono chiesta: potremo mai convincere anche i più testardi delle ripercussioni negative delle loro azioni?

La natura che ci parla

La risposta l’ho trovata sul sito di un’organizzazione che rientra proprio nella rete EDN, Conservation International (www.conservation.org), che da 30 anni si occupa della conservazione della natura, sfruttando canali scientifici, politici e economici in collaborazione con altri enti.
Sul loro sito, oltre a trovare diverse tips per vivere green, potrete trovare una sezione dedicata alla loro ultima iniziativa, chiamata “Nature is speaking” (www.conservation.org/nature-is-speaking/).

Hollywood prova a fare la sua parte

Questa idea nasce dalla volontà di Conservation International di far ascoltare all’umanità quello che la natura ha da dirci. Come? Creando dei video spettacolari, aventi come sottofondo la voce di grandi attori di Hollywood che interpretano i diversi protagonisti della natura, ognuno con qualcosa da raccontarci. L’intensità di questi video è tale che pure i più cocciuti ne saranno toccati. Harrison Ford è l’oceano, Liam Neeson il ghiaccio, Penelope Cruz l’acqua, Julia Roberts è Madre Natura in persona.

E ce ne sono molti altri.

Pretty Nature

Proprio la bellissima voce di Julia Roberts legge un monologo della Natura, che ha un  messaggio importante da darci: gli uomini hanno bisogno della natura, ma la natura non ha bisogno degli uomini. Questa frase, quando l’ho sentita, mi ha fatto venire i brividi. Perché non c’è niente di più vero. Noi siamo esseri naturali che si credono superiori alla natura, e purtroppo questa arroganza è radicata in noi, ed eliminarla è un lavoro molto difficile che richiede innanzitutto la volontà di cambiare.  Madre Natura sa che non ne saremo in grado, ma a lei non importa perché dice:

Il modo in cui scegliete di vivere ogni giorno, rispettandomi o non rispettandomi non ha davvero importanza per me.
In un modo o nell’altro le vostre azioni determineranno la vostra sorte, non la mia.

Il messaggio arriva forte e chiaro

Quando ho visto questo filmato, ho notato un tono nella voce della bella Julia pieno di rabbia, ma anche delusione. Queste stesse sensazioni le ho ritrovate nei miei pensieri. È incomprensibile il modo con cui abbiamo raggiunto questo momento nella nostra storia, un momento per il quale non meriteremmo di essere ricordati, come punizione per la nostra presunzione.
Tuttavia, citando il Mahatma Gandhi non dobbiamo perdere fiducia nell’ umanità perché:

L’umanità è un oceano; se poche gocce dell’oceano sono sporche, l’oceano non diventa sporco.

Dobbiamo impegnarci per sistemare i problemi che abbiamo causato, e cambiare le nostre abitudini. Non sarà di certo facile, ma gli uomini sono capaci di grandi imprese, e molti hanno già cominciato (consultate la pagina dell’EDN per averne conferma: www.earthday.org)

Perciò, come rispondete alla domanda di Madre Natura?

Io sono pronta a evolvere. E voi?

Vi lascio il testo del video, così vi rimane e potrete trarne ispirazione!

Cosa pensate di questa iniziativa? Ne eravate già a conoscenza? Fatemi sapere con un commento! 🙂

Poster con il testo letto da julia roberts

Silvia Arba

Leggi gli ultimi articoli: